25 aprile 2022

Quattro motivi per cui vi serve una data room buy-side dedicata

Per anni, gli acquirenti hanno dovuto lavorare in data room configurate dai venditori, spesso inesperti. Molti di loro hanno quindi iniziato a svolgere i processi buy-side dalle loro data room,  una situazione non propriamente ottimale. Per risolvere questo problema abbiamo lanciato nel 2021 Datasite Acquire, la prima piattaforma al mondo dedicata ai team di M&A buy-side. È evidente che per i dealmaker che si occupano di operazioni di M&A buy-side è importante disporre di una piattaforma dedicata: le società di ogni forma, dimensione e settore stanno passando dalle società di medie dimensioni alle grandi società globali di private equity a larga capitalizzazione. Perché? Lo scoprirai leggendo questo articolo. 

1. Risparmio di tempo 

Nelle operazioni di M&A il tempo non è solamente denaro, è molto di più: risparmiare anche un solo giorno, può voler dire cogliere nuove opportunità.  Secondo un’analisi interna di Datasite su oltre 100 deal, gli acquirenti hanno completato in media i loro processi di review 22 giorni più velocemente.  In altre parole, i deal vengono conclusi impiegando un terzo del tempo in meno; i clienti hanno infatti riferito che con Datasite Acquire hanno risparmiato all’incirca il 30% di tempo per transazione. Le maggiori efficienze derivano:

  • dal consolidamento di tutte le checklist nella data room, avendo quindi una fonte unica;
  • dalla presenza di esperti pronti ad aiutarvi nelle configurazioni, nei template e nella formazione;
  • dagli aggiornamenti in tempo reale sul progresso dei flussi di lavoro;
  • dallo svolgimento di più deal sulla piattaforma.

I nostri clienti hanno concluso 1000+ progetti con Acquire, il che significa 2,5 transazioni per cliente.  In altre parole, per gli acquirenti è già la norma svolgere più di un deal su questa piattaforma, e alcuni di loro molti di più.  Con le acquisizioni di tuck-in e roll-up sempre più centrali nel private equity e nei toolkit societari, moltissimi utenti sono affascinati dalla possibilità di replicare un processo agevolmente e con ottimi risultati. 

2. Tracker, non checklist

Eliminare la proliferazione dei file Excel è uno dei traguardi più ambiziosi di Datasite Acquire. Invece di essere alle prese con checklist esterne le cui versioni cambiano in continuazione, si può utilizzare un unico set di checklist integrate nella data room. Inoltre, con la dashboard per i tracker, si sa esattamente in tempo reale ciò che è stato fatto e ciò che resta da fare. 

L’anno scorso sono stati creati oltre 2.000 tracker, eliminando così i problemi relativi al version control e alle e-mail mancanti.  I tracker hanno contribuito in larga parte al risparmio dei  22 giorni a cui abbiamo accennato in precedenza.  

Tuttavia, come ci riferiscono i nostri clienti, un aspetto forse ancora più importante del risparmio di tempo è quello del clima più rilassato durante il processo di due diligence grazie al flusso di lavoro consolidato.

3. Risultati integrati  

I risultati del processo di due diligence  ottenuti dal vostro review team esteso si perdono nelle mail o nel processo di traduzione? Abbiamo risolto il problema dotando Datasite Acquire di un template integrato per i dati di analisi che obbliga i team a fornire risposte in forma concisa e standardizzata, facendo emergere i problemi prima sia che sia troppo tardi.  

Questa serie di funzioni ha un seguito ristretto ma appassionato.  Ecco un esempio tratto dagli oltre 900 casi d’uso a nostra disposizione: durante un roll-up, un cliente mid-market che opera nel settore dei servizi sanitari ha scoperto che un vettore assicurativo era incompatibile, abbandonando quindi il deal prima di sprecare altro tempo e risorse. 

4. Diversi tipi di deal, un’unica piattaforma 

Come abbiamo detto all’inizio, i nostri clienti ne sanno più di noi. Stiamo monitorando costantemente in che modo la nostra piattaforma viene utilizzata nei deal reali. Nel 2021, Datasite Acquire è stato utilizzato in oltre 10 tipi diversi di transazione, soprattutto nelle operazioni di M&A buy-side, IPO e audit.  

Le IPO richiedono checklist molto articolate e i tracker rappresentano la risposta perfetta a questa esigenza.  Gli audit richiedono una comunicazione ottimizzata sia all’interno sia con l’auditor, quindi funzionalità come commenti nel documento e link diretti ai materiali di riferimento sono davvero preziose.

Questo è solo l’inizio: le potenziali applicazioni di Datasite Acquire continuano ad aumentare, quindi noi faremo del nostro meglio per supportarle e ottimizzarle.

Vuoi saperne di più?

Per provare Datasite Acquire, le sue funzionalità ed i prodotti abbinati, contattaci e richiedi una demo personalizzata.

Contattaci

Datasite Acquire, software per il processo di due diligence M&A buy-side

I team da gestire, le e-mail, file Excel: è facile perdere il controllo delle comunicazioni. Smettete di inseguire i flussi di lavoro e riacquistatene il controllo concentrando il processo di due diligence in un unico posto. Caratteristiche del prodotto: dashboard intuitiva per gli acquirenti, monitoraggi flessibili della due diligence, strumenti di ricerca ottimizzati

Per saperne di più

Datasite, la soluzione per tutte le vostre operazioni di M&A

La virtual data room suite di Datasite è il modo migliore per gestire i processi di due diligence e di condividere dati sensibili. Offriamo soluzioni che coprono ogni aspetto del vostro deal.

Per saperne di più

Pronto per iniziare?

Potrebbe piacerti anche:

Market Spotlight - European Defense M&A: pronti al decollo?

Per diversi anni, molti Stati europei membri dell’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord (NATO) sono stati criticati dagli Stati Uniti per non aver stanziato il 2% del PIL per le spese della Difesa, contravvenendo a quanto richiesto dall’alleanza militare. Cambierà alla luce dell'attualità? E cosa significa questo per le M&A nel settore della difesa in Europa?

Market Spotlight: un anno vivace per il PE in EMEA

Nel 2021 si sono registrati in tutto il mondo livelli record di operazioni di M&A. Non sorprende quindi che in area EMEA l'attività di private equity sia stata altrettanto spettacolare.

NUOVA funzionalità: traduzione dei documenti

Share-ready, ovvero pronti per la condivisione. Si tratta di un’espressione che viene usata comunemente dai professionisti che conducono deal per riferirsi allo stato di una data room. Per ottenere un luogo pronto per la condivisione (share-ready) servono ore e ore di lavoro, basta chiedere a qualsiasi banchiere di investimento o avvocato che si occupa di questo deliverable.

M & A Professional Looking Out into Space