08 novembre 2021

Deal Drivers: EMEA Q3 2021

In collaborazione con Mergermarket

 L'attività di M&A EMEA è stata forte nei primi nove mesi del 2021, con tutte le parti della regione che hanno goduto di aumenti rispetto all’anno precedente. L'Italia, insieme alla Spagna, ha registrato una crescita a due cifre sia in termini di valore sia di volume delle operazioni. Ma come ha fatto l'Italia a imporsi rispetto al resto dell'EMEA? Che cosa ci aspetta per l’Italia e per l'EMEA? 


Questa edizione di Deal Drivers  esamina le operazioni M&A nel terzo trimestre 2021 in 8 sottoregioni dell'area EMEA:

  • Regno Unito e Irlanda
  • DACH 
  • Francia
  • Paesi nordici
  • Italia & Spagna
  • Benelux
  • Turchia, Medio Oriente e Africa
  • CEE & SEE

Scopri quali settori erano in testa alla tabella per valore e volume, quali paesi erano i migliori offerenti, quali offerte hanno formato la "top 10" e dove potrebbero trovarsi le opportunità in futuro.

Scarica Deal Drivers: EMEA Q3 2021 per saperne di più.

Deal Drivers Around the World

Interested in learning more about how M&A has fared around the world? Read our other Deal Drivers reports from EMEA, APAC, and the Americas to gain the latest insight into dealmaking.

LEARN MORE

Pronto per iniziare?

Potrebbe piacerti anche:

Deal Drivers: EMEA Q1 2022

Leggi il nostro ultimissimo report per scoprire quali settori hanno trainato l'attività di dealmaking nel 2022 e conoscere le ultimissime novità sulle mappe di calore e i league table, nonché i bidder più importanti in termini di valore e di volume.

Deal Drivers: EMEA FY 2021

Le operazioni di M&A nell’area EMEA hanno raggiunto nuovi picchi: il valore totale è aumentato del 74% su base annua e i volumi sono cresciuti del 43%. Ma in quali settori l'attività è stata più vivace e perché?

Deal Drivers: EMEA 2022 Outlook

Il mercato delle fusioni e acquisizioni ha toccato quest’anno livelli record nonostante il proseguimento della pandemia mondiale. Ma quali sono le prospettive per il 2022? Questa attività record proseguirà? E se sì, perché?